Vota o condividi questo articolo

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar <>

giovedì 29 novembre 2012

mercoledì 7 novembre 2012

Scie Chimiche

A chi non è capitato di provare rabbia quando ti capita qualcosa, tu la racconti a qualcuno e non ti crede o resta con il lecito dubbio. Il fatto è che tante persona continuano a vivere la propria esistenza come gli struzzi, metà della loro vita è concentrata su quello che vedono e toccano e da lì non si spostano e l'altra metà è concentrata esclusivamente alla cecità mentale. Non voglio offendere nessuno, ma non si può non vedere ciò che ci circonda e non documentarci, soprattutto se qualcuno ci mette la così detta pulce nell'orecchio.
Parlando di scie chimiche ho notato con mio stupore che qualcuno che le aveva notate, non si è chiesto nulla credendo che quelle scie fossero le semplici scie di un aereo o più aereo che passano innocentemente tra un paese e l'altro compreso magari di passeggeri e bagagli. Ma non è così!
Un aereo continua a girare su volpiano e dintorni creando diverse scie bianche che si allargano. Come potete vedere la mattinata era serena, il sole stava sorgendo e il cielo non dava segno di nuvole ecc... apparte le scie, una ad una...Perchè fanno questo? Cosa sono?
Quì sotto tutte le  foto scattate dal mio iPhone sulla mia citta (Volpiano) una mattina di cielo azzurro!

Le riprese sono state fatte dalle ore 08,30 circa alleore 11,30 circa.
























mercoledì 10 ottobre 2012

Nuovo metodo di guadagno

 Il Marketing è semplicemente quello che voi fate tutti i giorni gratuitamente! Come? Con il famoso e innoquo passaparola di un prodotto che dopo aver acquistato, divulgate la sua efficacia ad una vostra amica/o inducendolo a provarlo... ed è ovvio che lo fate a beneficio del vostro amico... Il Marketing non è altro che "il passaparola di un prodotto che voi avete ritenuto buono" ma in questo caso siete pagati dall'azienda per aver promosso un loro prodotto anzichè farlo gratis... La pubblicità che fate con il Marketing è assolutamente legale ed è stata riconosciuta dalla legge come è stato riconosciuto il metodo MLM ossia Multi Level Marketing ed è un sistema di vendita nato negli USA nel 1934, che consente a ciascun venditore di crearsi una rete di venditori a più livelli, senza dover investire cifre consistenti. Ciascun venditore guadagna sia sui prodotti o servizi venduti in proprio e sia sulle vendite effettuate dalle persone che si trovano sotto di lui. Si tratta di una struttura gerarchica, dove ogni venditore gestisce una “downline”, cioè una rete di persone che a loro volta gestiscono una loro downline e così via e non è una truffa come affermano certi che ignorano completamente il sistema di MLM. La truffa c’è quando si guadagna SOLO reclutando persone e senza vendere alcun prodotto o servizio (si parla in questo caso di sistemi piramidali, i quali sono illegali in Italia). La truffa c’è quando per farti entrare in una downline ti dicono che “diventerai ricco in pochi mesi” oppure che “gli altri lavorano e tu guadagni”. Perciò lo ribadisco: il MLM non è una truffa. c'è DA AGGIUNGERE COMUNQUE che vendere non è per tutti. Ci sono persone che riuscirebbero a vendere ghiaccio agli esquimesi e ci sono persone che hanno difficoltà a vendere. (alcune informazioni sono state prese da http://www.impresapratica.com/guadagnare-online/il-multi-level-marketing-e-una-truffa/ Smile

Date uno sguardo anche a questo simpatico video:
http://youtu.be/5FA4SUiIhM4

martedì 29 maggio 2012

La Terra Trema

Italia in ginocchio!
Finale Emilia. Nuovo crollo per il Duomo

 ErranifaipuntomentrecrollailDuomodiFinaleEmilia:quasi5milasfollati,piùdimillevolontarieunimperativo:"rigorosieseriperricostruzione"

Alle ore4.03 un terremoto di magnitudo 5.9 ha colpito l’ Emilia Romagna, in particolare le province di Modena, Ferrara e Bologna,  a una profondità di  6.3 km con  epicentro nel comune modenese di Finale Emilia (dati INGV Istituto nazionale Geofisica e Vulcanologia).
L’evento sismico ha colpito anche le province di Mantova e Rovigo. In Emilia–Romagna i Comuni tra i 10 ed i 20 km dall’epicentro sono: Camposanto, Medolla, Mirandola, San Felice sul Panaro, Cavezzo, San Posidonio nel modenese; Crevalcore, Malalbergo e Pieve di Cento in provincia di Bologna. In provincia di Ferrara:  Ferrara, Sant’Agostino, Poggio Renatico, Mirabello, Vigarano Mainarda, Cento e Bondeno. All’evento principale ha fatto seguito alle ore 5.02 un’altra scossa di magnitudo 4.9 nelle stesse province, ed altre scosse di minore entità. Al momento si tratta di  circa 120  scosse, la maggior parte delle quali inferiori a magnitudo . 
Al momento si tratta di  circa 120  scosse, la maggior parte delle quali inferiori a magnitudo 2.




21/05/2012 14:16

FERRARA-MODENA - “La nostra priorità  - ha detto oggi il presidente della Regione Vasco Errani che insieme all’assessore alla protezione civile Paola Gazzolo ha fatto il punto degli interventi in corso nella Conferenza dei capigruppo dell’Assemblea legislativa - è stata quella di dare subito assistenza alle persone, anche grazie all’aiuto che ci stanno dando altre Regioni. Ora dobbiamo accelerare il più possibile le verifiche sulla stabilità delle abitazioni, per facilitare il rientro degli abitanti nelle loro case, e delle scuole per consentire la conclusione dell’anno scolastico in un clima il più possibile sereno. Stiamo parlando di danni ingentissimi, per le abitazioni, le imprese, i centri storici e i beni culturali. I danni sono quelli che sono, inutile fare stime. Vogliamo essere rigorosi e seri per poter definire il percorso della ricostruzione. Avvieremo un confronto col Governo, stiamo studiando un meccanismo con i Consorzi fidi per anticipare i finanziamenti necessari a ripristinare l’attività produttiva, prevediamo l’attivazione degli ammortizzatori in deroga dove sarà necessario”.
Così, mentre lunedì mattina un nuovo crollo della volta ha nuovamente colpito il Duomo di Finale Emilia, dal quartier generale della Regione Emilia-Romagna vengono presentati i numeri di questi primi due giorni di crisi sismica:
4.914 sono le persone ospitate nella notte tra domenica e lunedì presso i campi e le strutture di prima assistenza allestiti dalla Protezione civile regionale. Di queste 1288 nel ferrarese, 266 nel bolognese, 3360 nel modenese.
Per organizzare e gestire le attività assistenziali sono stati attivati731 volontari di protezione civile della Regione oltre a circa 300 delle altre Regioni; è stato attivato un Posto Medico Avanzato a Mirandola per assicurare pur in condizioni di emergenza la prosecuzione dell’ attività sanitaria, altrimenti interrotta per inagibilità dei Presidi Ospedalieri di Finale Emilia e Mirandola.
E’ in corso il censimento danni da parte dell' Agenzia di protezione civile regionale, con il supporto del Dipartimento nazionale di Protezione Civile e  il Servizio regionale Geologico Sismico e dei


FERRARA-MODENA - “La nostra priorità  - ha detto oggi il presidente della Regione Vasco Errani che insieme all’assessore alla protezione civile Paola Gazzolo ha fatto il punto degli interventi in corso nella Conferenza dei capigruppo dell’Assemblea legislativa - è stata quella di dare subito assistenza alle persone, anche grazie all’aiuto che ci stanno dando altre Regioni. Ora dobbiamo accelerare il più possibile le verifiche sulla stabilità delle abitazioni, per facilitare il rientro degli abitanti nelle loro case, e delle scuole per consentire la conclusione dell’anno scolastico in un clima il più possibile sereno. Stiamo parlando di danni ingentissimi, per le abitazioni, le imprese, i centri storici e i beni culturali. I danni sono quelli che sono, inutile fare stime. Vogliamo essere rigorosi e seri per poter definire il percorso della ricostruzione. Avvieremo un confronto col Governo, stiamo studiando un meccanismo con i Consorzi fidi per anticipare i finanziamenti necessari a ripristinare l’attività produttiva, prevediamo l’attivazione degli ammortizzatori in deroga dove sarà necessario”.
Così, mentre lunedì mattina un nuovo crollo della volta ha nuovamente colpito il Duomo di Finale Emilia, dal quartier generale della Regione Emilia-Romagna vengono presentati i numeri di questi primi due giorni di crisi sismica:
4.914 sono le persone ospitate nella notte tra domenica e lunedì presso i campi e le strutture di prima assistenza allestiti dalla Protezione civile regionale. Di queste 1288 nel ferrarese, 266 nel bolognese, 3360 nel modenese.
Per organizzare e gestire le attività assistenziali sono stati attivati731 volontari di protezione civile della Regione oltre a circa 300 delle altre Regioni; è stato attivato un Posto Medico Avanzato a Mirandola per assicurare pur in condizioni di emergenza la prosecuzione dell’ attività sanitaria, altrimenti interrotta per inagibilità dei Presidi Ospedalieri di Finale Emilia e Mirandola.
E’ in corso il censimento danni da parte dell' Agenzia di protezione civile regionale, con il supporto del Dipartimento nazionale di Protezione Civile e  il Servizio regionale Geologico Sismico e dei Suoli. Alle 8 squadre attivate ieri e composte da 16 tecnici del Nucleo di valutazione regionale, si sono aggiunte nella giornata di oggi altre 12 squadre di tecnici regionali e 5 squadre del Trentino. E’ stata già acquisita inoltre  la disponibilità di altre Regioni per l’attivazione a partire da domani di ulteriori 20 squadre di rilevatori. Questa attività viene svolta in stretto coordinamento con Sindaci e amministrazioni provinciali, Vigili del Fuoco e Soprintendenze ai beni architettonici.
7 le vittime del sisma, mentre altre 47 persone hanno riportato  traumi per i quali è stato necessario provvedere al ricovero ospedaliero. Gli sfollati sono circa 5 mila. Nella giornata di ieri il presidente Errani ha trasmesso al Presidente del Consiglio dei Ministri la richiesta di dichiarazione di stato di emergenza nazionale, che verrà approvata domani dal Consiglio dei Ministri. 
condividi l'articolo:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Guadagna con i click sulle pubblicità